Se ami la Terra,
potrai conoscere il Cielo 

CINZIA BELARDINELLI

Mi chiamo Cinzia.

 

Ho occhi grandi per vederti in fondo all’Anima, non temere, non mi fermo alle apparenze, sondo le acque più dense, perché so che sommerso in ogni pozza c'è un fiore meraviglioso che attende solamente il suo momento per poter tornare a ri-splendere.

 

Ti ascolto, non solo con le orecchie, ma con il cuore, con la mente, con l’intuito, non temere di aprirti, sono pronta ad accoglierti, senza giudizio alcuno.

 

Ridi con me di noi, perché prendersi un po’ in giro e amare la parte buffa e goffa di noi è la migliore medicina e il più fantastico elisir di giovinezza.

 

Gioca con me, come un bambino che non teme la morte, che pensa che tutto sia possibile e non ha paura di apparire sciocco agli occhi dei grandi, perché sono i grandi che non capiscono la leggerezza della vita e se la dimenticano crescendo.

 

Prova ad amare il mare e i boschi, come li amo io, sono buoni consiglieri e dispensatori di intuizioni.

 

Non amo l’invadenza, penso che si possa stare tanto vicini quanto lasciare lo spazio affinché ognuno compia la propria vita. Nella verità, nel rispetto, nell’amore e nella fratellanza umana.

 

Non arrivo subito al cuore delle persone, ho bisogno del mio tempo, e va bene così.

 

Mi piace lasciare un segno quando la mia vita si incrocia con la vita di qualcun altro, mi piace lasciare un po’ del profumo della mia Anima e sentire il profumo dell’Anima altrui, anche quando le strade si dividono.

 

Ho imparato a fatica, con non poche resistenze, e con tante lezioni a guardare la vita con occhi diversi e oggi mi meraviglio della bellezza delle cose, delle opportunità celate in ogni situazione e della bellezza e dell'unicità che ogni persona cela in sé, con il cuore colmo di amore sono grata alla Vita per essere arrivata fino a questo punto, essere qui ora nel punto in cui sono, sebbene sia ancora lunga la strada e tante le lezioni da apprendere.

IMG-20210503-WA0088.jpg
IMG_20210904_121139_edited.jpg

PERCHE' AMO QUELLO CHE FACCIO

Spesse volte nella vita avrei voluto una guida, ma spesse volte per me non c'è stata. O forse inizialmente ero io non in grado di vederla.

Da questa presa d'atto è iniziata la mia ricerca. 

Lungo il cammino ho incontrato tante guide, maestri/e, compagni di viaggio, alleati, che mi hanno insegnato e guidato, verso il mio riconoscimento e quello della mia essenza e dei miei talenti. Ora è arrivato il momento di onorare tutti i doni che mi sono stati elargiti, portandoli nel mondo a mia volta. 

In questa vita il mio lato accogliente e materno, mai separato da quello più direttivo e di sostegno, lo metto al Servizio condividendo ciò che ho imparato finora con gli studi, i percorsi e l’esperienza personale di vita con chi vorrà incrociare il mio cammino.

Poter sapere che anche una sola parola che potrò dire può essere utile ad una persona per ritrovare consapevolezza o riaccendere la connessione con il suo cuore e la sua anima e ciò per cui lo faccio, come strumento ponte tra cielo e terra, con la certezza che, come un tam tam, si possa creare una rete virtuosa di consapevolezza che può espandersi sempre verso più persone. Vedere sbocciare una persona, rinascere dal fango in cui in molti rimaniamo immersi nella vita per lunghi o brevi periodi, vedere riacquisire coscienza dei propri talenti e portarli nel mondo, come un fiore coloratissimo profuma un giardino, vale più di ogni altra cosa.

Questo è il motivo per cui amo quello che faccio. E lo faccio sempre, o almeno ci provo, con chi posso e quando posso, ogni giorno della mia vita e della mia quotidianità.

IL MIO 
CAMMINO...

Sono stata fin da ragazzina appassionata di psicologia, scienze umane, scienze spirituali e di tutto ciò che gira attorno alla conoscenza dell’essere umano, del suo funzionamento e ancora più a fondo della sua Anima,

La mia libreria contempla solo libri di psicologia, sociologia, scienze spirituali e crescita personale, con qualche romanzo o libro di altro genere qua e là.

La mia ricerca in ambito è divenuta più approfondita dopo un periodo di profonda crisi della mia vita, quando ormai da anni sentivo il perpetuarsi di un vuoto interiore che mi richiamava a cercare la mia strada, il senso di questo viaggio terreno, che mi ha portato appunto alla decisione di iscrivermi alla facoltà di Sociologia, come primo e timido passo.

Da lì la formazione in ambito è stata continua fino ad oggi e non penso che si interromperà mai, formazione unita ovviamente al lavoro personale su di me.

Man a mano, passo dopo passo, grazie all’incontro di maestri e alleati, la ricerca diviene più approfondita e su più livelli, sconfinando nell’ambito spirituale e nella ricerca del contatto con l’Anima e le sue dinamiche, che mi ha permesso di fare un profondo lavoro trasformativo a livello personale, perché si sa, puoi condurre qualcuno solo su un sentiero in cui hai camminato già tu per prima.

Questo Viaggio Interiore mi riavvicina ad una profonda Fede verso il Divino e verso la Vita da tempo accantonata.

Siamo qui per vivere a pieno questa Vita, solo noi possiamo scegliere di concederci questo immenso dono e così onorare questo passaggio terreno, siamo noi i padroni della nostra Vita e della nostra Anima. Questo è stato il più importante insegnamento che ho ricevuto.

 

Se anche un solo Sguardo o una sola Parola potranno essere di aiuto a chi sente di potersi affidare a me, avrò mantenuto vivo il mio Intento e onorato il mio Servizio.

Disclaimer: Tutto ciò che propongo non è a carattere terapeutico e non è da intendersi come sostituto di trattamenti, percorsi o terapie a carattere medico, psicologico, psicoterapeutico e psichiatrico. Professionista ai sensi della Legge 4/2013.

IMG-20210618-WA0045_edited_edited.png

Questo è un paragrafo. Fai clic qui per modificarlo e aggiungere il tuo testo.